Italiano
 

Le Bourget 2009

di Riccardo Niccoli

 Il salone aerospaziale internazionale di Parigi-Le Bourget, tradizionale fiera biennale che rappresenta uno dei momenti più importanti di incontro del mondo aerospaziale, si è tenuto quest’anno dal 15 al 21 giugno, con i primi quattro giorni riservati agli operatori del settore, e gli ultimi tre aperti al pubblico. Nonostante la cifra record di ben 2000 espositori provenienti da 48 paesi, il salone ha mostrato di patire la crisi globale che sta colpendo le economie mondiali. Il settore più in difficoltà si è rivelato essere quello dell’aviazione civile, dove i maggiori costruttori (Airbus e Boeing in testa) devono accontentarsi di portafogli ordini che sono circa la metà – o meno – di quelli 2008. I comparti della difesa e gli UAV sembrano al contrario meno colpiti dalla crisi, anche perché nel settore militare i programmi sono spesso internazionali e si sviluppano su periodi di tempo molto lunghi. Notevole la presenza italiana, con il Gruppo Finmeccanica che ha fatto la parte del leone, e che ormai si presenta a livello mondiale come una delle dieci maggiori holding della difesa, grazie anche alla recente acquisizione dell’americana DRS. Nonostante qualche difficoltà negli Stati Uniti, con i programmi “Marine One” e “JCA” che devono sottostare a curiose quanto costosissime (per il committente) decisioni di revisione, i prodotti sono solidi e competitivi: Eurofighter EF.2000, C-27J, M-346, EH-101, NH-90 e AW139 (solo per citare i maggiori) sono programmi avanzati di assoluto rilievo, così come quelli proposti dalle aziende controllate che operano nei settori dei radar, dello spazio e dell’elettronica. AgustaWestland ha presentato poi il mock-up dell’elicottero AW149, sviluppato per l’esercito turco ma potenzialmente di grande interesse per moltissimi operatori, tra cui anche l’Esercito Italiano. Il programma di volo è stato ben poco nutrito, con soli quattro caccia e pochi altri spunti d’interesse. Anche in questo caso Finmeccanica si è mostrata uno dei punti di forza del salone, viste le esibizioni del jet regionale Sukhoi-Alenia Superjet 100 (una prima assoluta, che ha annunciato al salone i primi 30 ordini) e di EF.2000, C-27J, M-346 e NH-90, che hanno rappresentato da soli ben il 30% della quindicina di velivoli importanti che si sono visti in volo nei primi quattro giorni. A questi sono stati aggiunti velivoli leggeri e storici per rimpolpare il programma, sfruttando anche la celebrazione dei 100 anni del salone stesso.

 

   
   
English
 
Home
Chi Siamo
Coccarde Tricolori
Coccarde Tricolori Speciale
Forze di Terra
Altre pubblicazioni
Punti Vendita
Photogallery
Ordini

 

Online Visitors
 גולשים באתר - שיווק באינטנרט

 Malignant Mesothelioma
Malignant Mesothelioma

 

 
 
© 2003 RN PUBLISHING Sas - info@rnpublishing.com
WebMaster - AD Grafica - Milano info@iafe.net